Home » Salute Raggiante » I cibi che fanno bene ai capelli
I cibi che fanno bene ai capelli

I cibi che fanno bene ai capelli

È noto come un’alimentazione sana ed equilibrata possa dare beneficio a tutto il nostro corpo, incluse le parti considerate generalmente “periferiche”, come i capelli. Per avere una chioma sana, folta e luminosa infatti prodotti come shampoo, balsamo e trattamenti specifici – benché efficaci – non sono sufficienti se non si agisce anche dall’interno fornendo all’organismo i giusti nutrienti ovvero vitamine, minerali e proteine. 

Le proteine permettono la sintesi della cheratina, componente principale dei capelli, irrobustendo i bulbi e conferendo lucentezza ed elasticità alla chioma. Tali macronutrienti possono essere ritrovati nelle carni, nelle uova, ma anche nei legumi (lenticchie e soia in particolare) e nei prodotti caseari quali latte, latticini e formaggi, contenenti anche una discreta quantità di calcio, minerale fondamentale per coadiuvare la crescita dei capelli.

Indispensabili anche le vitamine, specialmente quelle del gruppo B: esse garantiscono un equilibrato rinnovamento delle cellule ed una crescita salutare del capello (B5), ma servono anche ad evitare un eccessivo accumulo di grassi saturi (sebo), favorendone volume e corposità (B2). Inoltre preservano la caduta e la crescita di capelli bianchi (B8). Alimenti con vitamina B sono il lievito di birra, i cereali integrali, il fegato, le uova, le carni bianche, il pesce, i funghi, ma anche le verdure come i broccoli, i cavoli ed i fagiolini. La vitamina C, di cui è ricca la frutta come i kiwi, le fragole e gli agrumi e la verdura a foglia verde, come gli spinaci, irrobustisce il fusto dei capelli e li rende più resistenti. La vitamina E invece è un potente antiossidante e contrasta efficacemente i radicali liberi: cereali integrali, germe di grano e olio d’oliva conferiscono alla chioma morbidezza e ne rallentano l’invecchiamento.

Importanti inoltre i minerali come lo zinco, utile per la crescita dei capelli e per prevenirne la caduta (frutti di mare e pesci, ma arachidi e mandorle), ed il ferro, responsabile del processo di ossigenazione del cuoio capelluto, abbondante nelle carni rosse, nelle lenticchie e nei molluschi. È bene inoltre idratarsi bevendo 2 l d’acqua giornalieri, evitare le bibite alcoliche e limitare i cibi ricchi di grassi saturi: non permettendo al sangue una perfetta irrorazione dei vasi sanguigni rendono i capelli opachi e spenti.

Un commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà visibile. I campi evidenziati sono obbligatori *

*

Torna Su